Seguici su:

  • Start up innovative 2018: Contributo a Fondo Perduto 60%

  • Lombardia: Bando al via

Avvio d'impresa 

Percorso pensato per chi vuole avviare una nuova attività imprenditoriale: un servizio completo che ti permetterà di creare le basi della tua impresa.

Business Plan

Processo di valutazione del progetto imprenditoriale 

Start-up Innovativa

Da anni ci occupiamo di start-up, in particolar modo di start-up innovative

Contributi Regionali
Bando al Via: Valorizzazione degli investimenti aziendali

Bando al Via: 15% a fondo perduto, garanzia e tasso agevolato

LOMBARDIA - Agevolazioni per sostenere gli investimenti delle PMI per lo sviluppo aziendale ed il rilancio di aree produttive al fine di rilanciare il sistema produttivo e facilitare la fase di uscita dalla crisi socio-economica.

A chi si rivolge:

Possono presentare Domanda le PMI:

  1. con sede operativa in Lombardia;
  2. operative da almeno 24 mesi;
  3. con codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie: C, F, H, J, M, N oppure, indipendentemente dal codice Ateco primario di appartenenza le PMI iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia

Contributo:

A fronte di Progetti presentati con spese ammissibili tra €53.000 e fino a 3ML per Sviluppo aziendale e fino a 6ML per Rilancio aree produttive, l’Intervento agevolativo si compone di

FINANZIAMENTO

A medio-lungo termine erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra €50.000 e fino a € 2.850.000); La durata è compresa tra un minimo di 3 anni e un massimo di 6 anni incluso l'eventuale preammortamento, mentre la modalità di erogazione prevede la possibilità di anticipazione dal 20% fino al 70% del finanziamento concesso alla sottoscrizione del contratto

GARANZIA

La garanzia regionale (a costo zero) coprirà a prima richiesta fino al 70% dell'importo di ogni singolo finanziamento. 

CONTRIBUTO IN CONTO CAPITALE A FONDO PERDUTO 

Linea sviluppo aziendale: fino al 10% delle spese ammissibili - 15% nel caso di premialità (programmi di riconversione 'area Expo', investimenti incentivanti in modelli di Manifattura 4.0, capacità aggregativa, certificazione ambientale).

Investimenti Linea Rilancio Aree produttive: fino al 15% delle spese ammissibili.

Scadenza:

A sportello dalle ore 12:00 del 5-7-2017 fino al 31-12-2019

Spese ammesse:

La misura prevede due linee d’intervento:

  1. Linea Sviluppo aziendale dedicata agli investimenti per piani di sviluppo aziendale

Investimenti da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale

SPESE

a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive (anche materiale usato - ad eccezion fatta per gli arredi);

b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware) (anche materiale usato);

c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;

d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica. (max 20% del totale delle spese ammissibili solo se direttamente correlate e funzionali all’installazione dei beni oggetto di investimento di cui alle lettere "a" e "b") 

  1. Linea Rilancio aree produttive per interventi finalizzati alla riqualificazione e/o riconversione di aree produttive

Investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive

SPESE

a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive (anche materiale usato - ad eccezion fatta per gli arredi);

b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware) (anche materiale usato);

c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;

d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica;

e) acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa;

Le voci di cui alle lettere d) ed e) non potranno superare complessivamente il 50% del totale delle spese ammissibili.

 

Le spese sono ammissibili se sostenute entro il termine finale per la contabilizzazione dei pagamenti ai fini dell’intervento comunitario, ossia entro il 30 giugno 2022

I Progetti devono essere realizzati nel termine massimo di 12 mesi a partire dalla data del decreto di concessione del Contributo.

Finalità:

L’obiettivo è quello di rilanciare in modo sussidiario il sistema produttivo e accrescere la competitività delle imprese lombarde in un momento in cui si intravedono timidi segnali di crescita da amplificare e valorizzare dentro un piano complessivo di sostegno all’impresa. 

 

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ