Seguici su:

Contributi Regionali
Investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico montano - Veneto contributi a fondo perduto

Investimenti nel settore ricettivo turistico montano

VENETO - Contributo a FONDO PERDUTO 40% per le PMI dell'area di montagna per interventi di innovazione e differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica.

A chi si rivolge:

Possono presentare domanda di sostegno le micro, piccole e medie imprese (PMI) che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive attive:

  • strutture ricettive alberghiere: alberghi o hotel, villaggi-albergo, residenze turisticoalberghiere, alberghi diffusi;
  • strutture ricettive all’aperto: villaggi turistici, campeggi;
  • strutture ricettive complementari: alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfast, rifugi alpini;
  • strutture ricettive in ambienti naturali.

La sede operativa della struttura ricettiva deve essere localizzata in un Comune con le seguenti caratteristiche:

  • essere comuni di montagna ai sensi della legge regionale 8 agosto 2014, n. 25.
  • essere aderenti ad una Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD) riconosciuta.

Contributo:

contributo a fondo perduto del 40% della spesa ammissibile fermo restando l’aiuto massimo di € 200.000,00.

Sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 100.000,00 e fino ad un massimo di € 500.000,00.

Scadenza:

30 novembre 2018, alle ore 17:00

Spese ammesse:

Rientrano tra gli interventi ammissibili:

  • ampliamento, ristrutturazione, manutenzione, riconversione e innovazione delle strutture ricettive esistenti;
  • impianti e strumenti tecnologici connessi all’attività d’impresa e finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti (dotazioni informatiche hardware, software, sito web, sistemi di prenotazione elettronica);
  • innovazione digitale (domotica e strumenti di comunicazione in mobilità);
  • qualificazione dei requisiti di servizio, di dotazione, ivi compresa l’attività di ristorazione adeguata alla capacità ricettiva;
  • interventi di riduzione dell’impatto ambientale e/o del consumo di risorse (energia/acqua) della struttura;
  • interventi finalizzati alla crescita dimensionale: accorpamento di attività tra soggetti imprenditoriali, sviluppo di sinergie tra imprese del turismo e altre attività economiche;
  • investimenti in ottica di turismo sostenibile;
  • realizzazione di aree benessere, piscine, sala congressi, wellness, ecc. 
  • interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità.

Finalità:

Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva, in modo da consentire nel complesso la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa.

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

Potrebbe interessarti anche...