Seguici su:

Contributi Regionali

Fondo perduto fino al 60% per le imprese turistico ricettive

Fondo perduto fino al 60% per la qualificazione delle imprese turistico ricettive del GAL DEL DUCATO (PARMA - PIACENZA)

A chi si rivolge:

 le ditte individuali;

 società (di persone, di capitale, cooperative e consortili) e i consorzi definiti come micro e piccole imprese

in possesso dei seguenti codici ATECO:

 

ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE

• 55 ALLOGGIO

• 55.10.00 Alberghi

• 55.20.20 Ostelli della gioventù

• 55.20.30 Rifugi di montagna

• 55.20.40 Colonie montane

• 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence 

• 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

• 56 ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE

• 56.10.11 Ristorazione con somministrazione

• 56.30.00 Bar e altri esercizi simili senza cucina

i progetti dovranno essere realizzati in territorio Leader del GAL del DUCATO (PARMA - PIACENZA)

Contributo:

FONDO PERDUTO  40% per microimprese comprese le ditte individuali e PMI in forma singola o associata elevabile al 60%  nei seguenti casi:

  • progetti sono presentati da giovani con età non superiore a 40
  • interventi in zone soggette a vincoli naturali o altri vincoli specifici
  • investimenti collettivi. (Per investimenti collettivi si intendono progetti presentati da forme aggregate di imprese i cui benefici ricadono su tutti i soci).

Scadenza:

30/06/2020

Spese ammesse:

Sono ammesse le seguenti spese:

  • Opere edili, murarie e impiantistiche necessarie all’adeguamento/miglioramento/riqualificazione o rinnovo di strutture;
  • Acquisto di nuovi macchinari e/o attrezzature per cucina e bar;
  • Acquisto di nuovi arredi;
  • Acquisto di nuove attrezzature per aree esterne contigue alle strutture turistiche (es. panchine e tavolini per esterno, giochi fissi per bambini, attrezzature fisse per ginnastica/fitness da esterno, ecc.);
  •  Acquisto di biciclette (anche e-bike, o a pedalata assistita) e veicoli/minivan per cicloturismo strettamente funzionali all’attività e ad uso esclusivo e non promiscuo;
  • Spese generali nel limite massimo del 10% delle spese ammissibili (come da art. 45 comma 2 lettera c) del Reg (UE) 1305/2013

Finalità:

Migliorare la qualità dell’offerta ricettiva e dei servizi turistici (es. ristorazione, bar, attività di supporto al cicloturismo), al fine di migliorare e incrementare l’attrattività e la fruizione del territorio

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ