Infomedia - Contributi Regionali Nazionali ed Europei a Fondo PerdutoContributi Regionali
Sostegno della transizione digitale dell PMI: Fondo Perduto fino al 45%

Sostegno della transizione digitale dell PMI: Fondo Perduto fino al 45%

EMILIA ROMAGNA - Contributo a Fondo Perduto fino a 150.000 € per favorire la transizione digitale delle PMI dell’Emilia-Romagna, tramite il sostegno alla realizzazione di progetti innovativi

A chi si rivolge:

PMI con unità locale o sede operativa in Emilia Romagna, appartenenti a qualsiasi settore (tranne pesca, acquacoltura e produzione primaria di prodotti agricoli).

Contributo:

Contributo del 40% a Fondo Perduto

Il contributo può essere elevato al 45% Fondo Perduto per una o più delle seguenti condizioni:

  • ricaduta positiva sull’occupazione dell’impresa proponente in termini di acquisizione di nuove competenze nel settore dell’ICT o dell’organizzazione aziendale. Il nuovo personale dovrà essere assunto con contratto a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato di 2° livello e deve essere in possesso di uno dei seguenti diplomi e titoli: diploma ITS, diploma di laurea di primo livello, magistrale o a ciclo unico, nelle discipline scientifiche STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), diploma di master, titolo di dottore di ricerca in una delle discipline sopra citate.
  • Rilevanza della presenza femminile e/o giovanile in partecipazione finanziaria al capitale sociale
  • Possesso del rating di legalità;
  • Localizzazione nelle Aree montane e/o nelle Aree 107.3.C e/o nelle Aree interne della Regione Emilia Romagna.

Il contributo complessivo concedibile, anche in presenza dei requisiti per ottenere l’applicazione delle premialità sopra indicate, non potrà comunque superare l’importo massimo di 150.000 euro.

L'erogazione avviene in un’unica soluzione, dopo la presentazione della rendicontazione finale

I contributi previsti dal presente bando sono cumulabili, per le stesse spese, con altre agevolazioni pubbliche non configurabili quali aiuti di stato, a condizione che la somma complessiva delle agevolazioni concesse per un determinato bene non superi il valore totale dello stesso. 

Scadenza:

13 settembre 2022 per i progetti che prevedono la realizzazione di almeno il 20% delle spese nel 2022
21 settembre 2022 per i progetti che non prevedono spese nel 2022

Le agevolazioni di cui al presente regolamento sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.

Spese ammesse:

  1. a) acquisto di strumenti, attrezzature, macchinari hardware (ivi comprese le spese di trasporto), software e/o servizi erogati nella soluzione cloud computing e SAAS (Software as a service);
  2. b) realizzazione di piccoli interventi edili, murari e di arredo strettamente collegati e funzionali all’installazione di strumenti, macchinari e attrezzature (max 10% della voce a) e comunque max 10.000 €);
  3. c) consulenze specialistiche legate all’implementazione dei processi oggetto di intervento (max 30% della somma delle voci a + b e comunque max 20.000 €);
  4. d) costi generali per la definizione e gestione del progetto, compreso l’addestramento del personale per l’acquisizione delle nuove competenze richieste dal progetto (max 5% della somma delle voci a + b + c).

Per essere ammissibili i progetti devono comprendere obbligatoriamente la realizzazione delle spese di cui alla voce a).

I progetti devono prevedere spese ammissibili pari ad almeno 20.000 €.

I progetti devono essere avviati dopo il 1° luglio 2022 e devono essere conclusi entro il 31 dicembre 2023.

È possibile chiedere una proroga di 4 mesi dalla conclusione del progetto.

Finalità:

Obiettivo del presente bando è quello di favorire la transizione digitale delle imprese dell’Emilia-Romagna, tramite il sostegno alla realizzazione di progetti innovativi finalizzati – anche nell’ottica di una più ampia strategia aziendale che guardi anche agli impatti non solo economici ma anche ambientali e sociali delle proprie attività – ad introdurre le più moderne tecnologie digitali nei propri processi produttivi e organizzativi, nei propri prodotti e servizi, nelle catene di distribuzione e vendita, nelle relazioni con i diversi attori delle catene del valore e delle filiere di appartenenza e nei sistemi di comunicazione.

I tempi di apertura saranno molto brevi è necessario quindi preparare la documentazione fin da subito

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

Infomedia - Contributi Regionali Nazionali ed Europei a Fondo Perduto