Infomedia - Contributi Regionali Nazionali ed Europei a Fondo PerdutoContributi Regionali
bando Sostegno per investimenti produttivi finalizzati all’innovazione emilia romagna 2023

Sostegno per investimenti produttivi: Fondo perduto fino al 35%

EMILIA ROMAGNA - Contributo a Fondo Perduto fino al 35% e fino a 150.000 € alle PMI operanti nel settore manifatturiero o dei servizi della produzione per investimenti volti ad un impatto positivo nei processi aziendali

A chi si rivolge:

PMI con sede in Regione Emilia Romagna aventi qualunque forma giuridica, operanti nel settore manifatturiero o dei servizi della produzione. 

Contributo:

Il contributo è calcolato come segue:

  1. Una prima quota è calcolata in misura pari al 15% della spesa ammessa per la realizzazione del progetto (+5 punti percentuali in caso di presenza di una o più premialità);
  2. Un ulteriore quota, in misura max pari al 15% della spesa ammissibile, corrispondente al costo per interessi da sostenersi per l’attivazione di un mutuo di almeno 4 anni.

Il calcolo di tale importo sarà effettuato considerando il valore del mutuo effettivamente stipulato dall’impresa (minimo il 50% della spesa ammessa) e la durata, applicando un tasso di interesse forfettario del 4%.

Il contributo complessivo non potrà quindi superare, per effetto della somma delle due quote, il 35% della spesa ammessa.

La stipula del mutuo, e quindi l’accesso alla seconda componente del contributo, non è obbligatoria.

Qualora stipulato, e nel caso di concessione anche della seconda quota del contributo, il mutuo dovrà essere mantenuto per tutta la durata prevista dagli obblighi per la stabilità delle operazioni (3 anni dalla liquidazione).

Il contributo viene concesso ai sensi della Misura 2.1 del “Quadro temporaneo di crisi per misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia a seguito dell'aggressione della Russia contro l'Ucraina” approvato dalla Commissione europea con Decisione C(2022) 7945 final.

Il contributo non è cumulabile con altri aiuti di stato ottenuti sul medesimo progetto ad eccezione dei contributi per garanzie del FCG.

Contributo massimo concedibile pari a 150.000 euro

CRITERI DI PREMIALITA’ (+5 % di contributo)

  1. Ricadute positive in termini occupazionali
  2. Rilevanza della componente femminile e giovanile in termini di partecipazione societaria e/o finanziaria
  3. Interventi che prevedano recupero dei materiali e conseguente riduzione della produzione di rifiuti
  4. Conseguimento da parte dell’impresa proponente del “rating di legalità” (ottenuto ai sensi del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 57 del 20 febbraio 2014) *
  5. Localizzazione delle imprese o delle unità locali coinvolte nelle aree montane così come definite ai sensi della L.R. 2/2004 e ss.mm.ii. (“Legge per la Montagna”) e individuati dalle D.G.R. 1734/2004 e 1813/2009 e nelle aree interne così come individuate dalla DGR 512 del 4/4/2022
  6. Localizzazione delle imprese o delle unità locali coinvolte nelle aree comprese nella carta nazionale degli aiuti di stato a finalità regionale approvata dalla CE con decisione C (2022) 1545 final del 18.03.2022 (c.d. AREE 107.3.C)

Scadenza:

dalle ore 10.00 del 07-02-2023 alle ore 13.00 del 01-03-2023 - Procedura valutativa a sportello

Spese ammesse:

INTERVENTI AMMISSIBILI

Investimenti produttivi finalizzati, tramite l’innovazione organizzativa, di processo, di prodotto, di servizio, ad implementare tecnologie, sistemi e processi idonei a determinare una ricaduta positiva con riferimento ad uno o più dei 15 ambiti tematici cross settoriali individuati dalla S3

  1. Energia pulita, sicura e accessibile
  2. Circular Economy
  3. Clima e Risorse Naturali
  4. Blue Growth
  5. Innovazione nei Materiali
  6. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, big data
  7. Manufacturing 4.0 e future evoluzioni
  8. Connettività di sistemi a terra e nello spazio
  9. Mobilità e motoristica sostenibile e innovativa
  10. Città e comunità del futuro
  11. Patrimonio territoriale e identità regionale: beni e contenuti culturali, attività creative, turismo e prodotti Made in E-R
  12. Benessere della persona, nutrizione e stili di vit
  13. Salute
  14. Innovazione sociale e partecipazione
  15. Inclusione e coesione sociale: educazione, lavoro, territori

La dimensione minima dell’investimento è pari a 70.000,00 euro

SPESE AMMISSIBILI

  1. Acquisto di beni strumentali materiali, quali macchinari, attrezzature e impianti, hardware e di beni immateriali e intangibili, quali brevetti, marchi, licenze, servizi cloud computing e know how;
  2. Realizzazione di opere murarie ed edilizie strettamente connesse alla installazione e posa in opera di macchinari, attrezzature, impianti e hardware (max 10% di A);
  3. Servizi di consulenza specializzata strettamente collegati al progetto (max 10% di A+B)
  4. Costi generali per la definizione e gestione del progetto, compreso l’addestramento del personale per l’acquisizione delle nuove competenze richieste dall’utilizzo dei beni acquistati.  Tale spesa è riconosciuta applicando, ai sensi dell’articolo 54, comma 1, lettera a) del Regolamento (UE) 2021/1060, un tasso forfettario pari al 5% di A+B+C

Eleggibilità della spesa: dalla data della domanda al 30/03/24.

Finalità:

Promuovere, coerentemente con le sfide individuate nella nuova strategia di specializzazione intelligente (S3), la competitività e la sostenibilità delle imprese manifatturiere e dei servizi alla produzione attraverso il sostegno di investimenti produttivi idonei a produrre un impatto positivo dei processi aziendali relativamente agli ambiti tematici cross settoriali individuati nella stessa S3

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

Infomedia - Contributi Regionali Nazionali ed Europei a Fondo Perduto