Seguici su:

Contributi Regionali
reti impresa

Reti di Imprese

La rete di imprese è un modello imprenditoriale che consente alle imprese di affrontare la crisi e raggiungere nuovi obiettivi di business. Il contratto di rete raggruppa imprese che si danno forme specifiche di collaborazione, unendo risorse, sforzi e conoscenze per accrescere la propria competitività sul piano commerciale e su quello della innovazione, così da operare su mercati più ampi e remunerativi rispetto a quelli raggiungibili come singole imprese. La forza del contratto di rete, sta nel lasciare «intatta la capacità produttiva e commerciale delle singole imprese, invitandole invece a condividere le strategie».  

La rete di imprese è regolata da un contratto, istituito con la legge n. 33 del 9 aprile 2009 modificato con l'art. 42 della Legge n. 122/2010. Riguarda tutte le imprese di tutte le dimensioni, settori e territori.

Alle reti sono concesse agevolazioni fiscali. Le indicazioni relative alle agevolazioni fiscali sono state illustrate nella circolare diffusa dalla Agenzia delle Entrate, dove si precisa che «in sostanza, il vantaggio fiscale previsto per le imprese aderenti al contratto di rete è rappresentato dalla possibilità di escludere dal calcolo del reddito imponibile una quota di utili accantonata ad apposita riserva».

Uno degli aspetti fondamentali per rendere efficace il contratto di rete è l'individuazione del gestore della rete e degli strumenti che possono consentire il corretto flusso delle informazioni tra le aziende che la costituiscono. Infomedia si propone come partner delle aziende, e degli enti territoriali e di rappresentanza per promuovere e assistere la creazione e sviluppo delle reti di imprese. Il contributo che la nostra società può apportare ad una rete che è in fase di costituzione o è già costituita, permetterà ai singoli imprenditori di:

  • non distogliere ore/uomo qualificate dedicate alla gestione della propria impresa;
  • acquisire un nuovo contributo manageriale e valutare strumenti innovativi di gestione che possono diventare patrimonio anche della singola impresa.

I vantaggi:

  • Accrescere le dimensioni della propria azienda;
  • Accedere a nuovi mercati;
  • Accedere a finanziamenti pubblici e benefici fiscali;
  • Attivare economie di scala e di scopo
  • Ampliare la gamma offerta
  • Introdurre innovazioni di prodotto, processo o organizzative;
  • Ridurre i costi di attività comuni (fiere, trasporti, etc.)